HOME
PRIMA PAGINA
LEGA MASCHIO
TELEMASCHIO VIDEO
FOTO SHOCK!!!
I LINK
POLITICA INTERNAZIONALE
Fede e Religioni
LA VENDETTA DEL SALVATORE.  
LA DONNA NON VA ADORATA.
"DALLA DONNA HA AVUTO INIZIO IL PECCATO, PER CAUSA SUA TUTTI MORIAMO".
Ecclesiastico 25', 24" SACRA BIBBIA.

LA DONNA IMPARI IN SILENZIO, CON TUTTA SOTTOMISSIONE. NON CONCEDO A NESSUNA DONNA DI INSEGNARE, NE' DI DETTARE LEGGE ALL'UOMO; PIUTTOSTO SE NE STIA IN ATTEGGIAMENTO TRANQUILLO. PERCHE' PRIMA E' STATO FORMATO ADAMO E POI EVA;...
San Paolo
Prima lettera a Timoteo 2. SACRA BIBBIA

Gesù parla della morte ai suoi discepoli:
"LA MORTE ESEGUE SOLTANTO GLI ORDINI DI DIO. AL CONTRARIO DI ADAMO, IL QUALE NON HA COMPIUTO LA VOLONTA' DI MIO PADRE, MA UNA TRASGRESSIONE. EGLI L'HA COMPIUTA, AL PUNTO DI IRRITARE CONTRO DI SE' MIO PADRE, PER UBBIDIRE ALLA PROPRIA DONNA , INVECE DI UBBIDIRE AI SUOI COMANDAMENTI, E COSI' HA ATTIRATO LA MORTE SU OGNI ESSERE VIVENTE"

"VANGELI APOCRIFI (Storia di Giuseppe il falegname)"
 
FINALMENTE IL VATICANO HA APERTO GLI OCCHI SUL PERICOLO "FEMMINISMO".
ECCO L'ULTIMO DOCUMENTO UFFICIALE DEL PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA FAMIGLIA.
 
IL TEMUTISSIMO TERZO SEGRETO DI FATIMA.
CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL TERZO SEGRETO DELLA MADONNA DI FATIMA.
 
SI ALL'ORA DI RELIGIONE ISLAMICA NELLE SCUOLE.
 
 
LE 3 REGOLE DEL BUON E VERO CREDENTE AL 100%.
NON SEI CREDENTE IN DIO, SE NON COMBATTI SATANA NELLE SUE FORME ED ESPRESSIONI MODERNE QUALI:

1) LA MISCREDENZA LAICISTA E COMUNISTA MONDIALE (QUESTO E' SATANA).

2) IL FEMMINISMO, IL POTERE MONDIALE DELLE DONNE E LA LORO EMANCIPAZIONE:
ABORTO
DIVORZIO
DONNE IN POLITICA (e non tra le sacre e bibliche mura domestiche)
INFANTICIDI
ABBANDONO DEI BAMBINI NEONATI, ecc (questo è SATANA)

3) L'OMOSESSUALITA' E LA PROMOZIONE CULTURALE E POLITICA DEI GAY E DELLE LESBICHE: SODOMITI E PECCATRICI CONTRO NATURA E IN ABOMINIO VERSO DIO. (QUESTO E' SATANA)

QUINDI SE NON COMBATTI TALI PERVERSIONI DEL PROGRESSISMO DIABOLICO, NON ADORI DIO (GESU', MAOMETTO, ecc) MA ADORI SATANA E SARAI PER QUESTO PUNITO PER L'ETERNITA' DA DIO.
ALCUNI SCONVOLGENTI FRASI PRESENTI NEL TALMUD.
"Noi ordiniamo che ogni ebreo maledica tre volte al giorno tutto il popolo cristiano e preghi di sterminarli con i suoi Re e i suoi principi"

IL TALMUD

"Tutti i popoli della Terra saranno incatenati al trono d'Israele, in seguito ad una atroce guerra mondiale, in cui tre quarti delle popolazioni saranno decimate"
IL TALMUD.

"Dio ha dato ogni dominio agli ebrei sui beni e sul sangue di tutti i popoli"
IL TALMUD
 
OMOSESSUALITA'
nelle Religioni monoteiste.
Nell'Ebraismo
TORAH e TALMUD
1) Dal momento che lo scopo fondamentale della sessualità consiste nella procreazione, l’omosessualità è proibita in quanto frustrazione di tale finalità a priori (Sefer ha-Chinnukh, n. 209);

2) La pratica omosessuale è considerata distruttrice di quel fondamento sociale e morale della vita ebraica che è la struttura familiare (Tosafòt e Rosh a Ned. 51a, Sa’adyah Gaon, Emunòt we-De’ot 3,1);

3) L’omosessualità travisa l’anatomia degli individui, chiaramente finalizzata all’unione eterosessuale, e con essa l’assetto stesso della Creazione (Torah Temimah a Lev. 18,22). Lamm conclude che aldilà di qualsiasi teologizzazione la parola abominio adoperata nella Torah non necessita di ulteriori chiarimenti: l’atto omosessuale è disgustoso e si squalifica da solo in quanto tale.


TORAH-BIBBIA.
Levitico:
18,22: «Non avrai con maschio relazioni come si hanno con donna: è abominio».

20,13: «Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di essi».

Deuteronomio 22',5"
"LA DONNA NON SI METTERA' UN INDUMENTO DA UOMO NE' L'UOMO INDOSSERA' UNA VESTE DA DONNA; PERCHE' CHIUNQUE FA TALI COSE E' IN ABOMINIO AL SIGNORE DIO TUO"


NUOVO TESTAMENTO
VANGELI CRISTIANI
1 Lettera ai Corinzi di San Paolo
6',9"-10"
"O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il Regno di Dio? Non illudetevi: nè immorali, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio".


CORANO e SUNNAH
Corano
Sura VII: 80-84
"Un giorno, Lot disse alla sua gente (città di Sodoma): 'La vostra turpitudine non ha avuto uguali su questa terra nei tempi passati!
Voi preferite accostarvi agli uomini invece che alle donne, sfrenati e turpi che siete!'.....
E su quei peccatori facemmo* cadere una pioggia di fuoco. Considera dunque, Mohammad, quale fu la fine di quelli scellerati!"

Sura XXVI: 165-166
"Voi preferite congiungervi con altri del vostro sesso, anziché colle vostre spose, che oggi trascurate. In verità siete dei perversi e degli iniqui"


*Il "Noi" che parla qui e altrove è sempre Allah che, secondo la tradizione islamica, si rivolge (col "plurale maiestatis") attraverso un angelo al profeta Maometto, che a sua volta riferirà le rivelazioni ricevute.
 
"NIENTE EUCARESTIA PER I POLITICI ABORTISTI" - "NETTO NO DELLA CHIESA ANCHE AL DIVORZIO E ALLE COPPIE DI FATTO (GAY E LESBICHE)".
GIUSTAMENTE
E MONITO DEL PAPA CONTRO I NUOVI E FALSI IDOLI CONTEMPORANEI (QUINDI NOI AGGIUNGIAMO E PRECISIAMO: NO ALL'IDOLATRIA DEL FEMMINILE E DELLE DONNE, POICHE' ESSE SONO LO STRUMENTO DI SATANA, IL PECCATO DI EVA, LA DISTRUZIONE DELLA FAMIGLIA E DEL MONDO.
IL NOSTRO UNICO IDOLO DEVE ESSERE DIO)

NO ALLA PERSECUZIONE DEI CATTOLICI DA PARTE DEI POLITICI E GIORNALISTI NAZI-PROGRESSISTI SATANICI.
NO ALL'ICI ALLE CHIESE PROPOSTE DAI COMUNISTI SENZA DIO MILITANTI PER DISTRUGGERE IL VATICANO ED I VALORI CRISTIANI.
 
IL GRANDE CARDINALE RUINI, VERO CRISTIANO AL 100%, CONTRO LE COPPIE DI FATTO... OMOSESSUALI E DEFINISCE GIUSTAMENTE, LE PACS ANTICOSTITUZIONALI E GLI ABORTI COME OMICIDI.
 
Qui sopra il Vescovo di Pistoia: SIMONE SCATIZZI che GIUSTAMENTE rimprovera il consiglio comunale della sua città sull'approvazione delle unioni "civili" omosessuali. Scatizzi dice: "Le unioni civili esistono già, costituite tra un uomo e una donna.... non so se certi consiglieri si sono resi conto di DARE COSI' UN'ULTERIORE COLPO ALLA VIRILITA' MASCHILE!..."
 
IL CORAGGIOSO CARDINALE GUSTAAF JOOS RITENEVA GIUSTAMENTE CHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI OMOSESSUALI OGGI SONO DEGLI PERVERTITI. Clicca sulla sua foto per sapere di più.
 
LE DONNE
I loro doveri nei confronti di Dio e degli uomini.
La donna nella religione
EBRAICA
La "Bibbia" Ebraica è molto simile all'Antico Testamento della Bibbia Cristiana, infatti essa si divide in:

TORAH(=Insegnamento. Comprende il Pentateuco: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio)

NABIM (=Profeti. Comprende: Giosuè, Giudici, Samuele; Isaia, Geremia, Ezechiele e 12 profeti minori)

KETUBIN (=Scritti. Comprendono: Salmi, Proverbi, Giobbe, Cantico dei Cantici, Lamentazioni, Ecclesiaste, Ester, Daniele, Esdra-Neemia e Cronache).
E Dio disse alla donna:
"Moltiplicherò i tuoi dolori e le tue gravidanze, con dolore partorirai figli. Verso tuo marito sarà il tuo istinto ma egli ti dominerà"
Genesi: 3', 16''

Il rito dell'offerta della gelosia (Numeri 5', 11''-31''): se il marito dubita della fedeltà della moglie, la conduce dal Sacerdote il quale le fa bere l'acqua amara mista alla polvere del pavimento del santuario. Essa agirà come un'ordalia, e la donna colpevole "DIVENTERA' UN OGGETTO DI MALEDIZIONE IN MEZZO AL SUO POPOLO" perchè si gonfierà il suo ventre e si avvizziranno i suoi fianchi; mentre la donna innocente non ne avrà danno!

Le donne possono fare voti ed esser nazir, ma questi atti sono validi se permessi dal padre o dal marito o chi la tutela senza alcuna obiezione, altrimenti, voto o nazireato sono nulli. (Numeri 30', 4''-17'')

"Se un uomo sposa una donna e, dopo aver coabitato con lei, la prende in odio, le attribuisce azioni scandalose e diffonde sul suo conto una fama cattiva.....gli anziani di quella città prenderanno il marito e lo castigheranno.... Ma se la cosa è vera, se la giovane non è stata trovata in stato di verginità, allora la faranno uscire all'ingresso della casa del padre e la gente della sua città la lapiderà, così che muoia, perchè ha commesso un'infamia in Israele, disonorandosi in casa del padre. Così toglierai il male di mezzo a te".
Deuteronomio 22', 13''-21''

"Quando un uomo verrà colto in fallo con una donna maritata, tutti e due dovranno morire, così toglierai il male da Israele2
Deuteronomio 22',22''

"Trovo che amara più della morte è la donna, la quale è tutta lacci: una rete il suo cuore, catene le sue braccia.
Chi è gradito a Dio la sfugge ma il peccatore ne resta preso"
Qoelet (Ecclesiaste) 7', 26''

"Un anello d'oro al naso d'un porco, tale è la donna bella ma priva di senno".
Proverbi 11', 22''

(BIBBIA CRISTIANA)
"Vino e donne traviano anche i saggi, ancor più temerario chi frequenta prostitute"
Siracide (Ecclesiastico) 19', 2''

(BIBBIA CRISTIANA)
"Qualunque malvagità, ma non la malvagità di una donna... Preferirei abitare con un leone e con un drago piuttosto che abitare con una donna malvagia.
La malvagità di una donna ne altera l'aspetto, ne rende il volto tetro come quello di un orso. Suo marito siede in mezzo ai suoi vicini e ascoltandoli geme amaramente.
Ogni malizia è nulla, di fronte alla malizia di una donna, possa piombarle addosso la sorte del peccatore!
Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio, tale è la donna linguacciuta per un uomo pacifico.
Non soccombere al fascino di una donna, per una donna non ardere di passione.
......
Dalla donna ha avuto inizio il peccato, per causa sua tutti moriamo.
Non dare all'acqua un'uscita nè libertà di parlare a una donna malvagia. Se non cammina al cenno della tua mano, toglila dalla tua presenza".
Siracide (Ecclesiastico): 25', 12''-26''.

(BIBBIA CRISTIANA)
"Con una moglie malvagia è opportuno il sigillo, dove ci sono troppe mani usa la chiave"
Siracide (Ecclesiastico) 42', 6".

(BIBBIA CRISTIANA)
"Su una figlia indocile rafforza la vigilanza, perchè non ti renda scherno dei nemici, oggetto di chiacchiere in città e favola della gente, si da farti vergognare davanti a tutti.
Non mostri la sua bellezza a qualsiasi uomo, non segga a ciarlare insieme con le altre donne, perchè dagli abiti esce fuori tignola e dalla donna malizia di donna.
Meglio la cattiveria di un uomo che la bontà di una donna, una donna che porta vergogna fino allo scherno".
Siracide (Ecclesiastico) 42', 11"-14".

Dice il Signore:
"Poichè si sono insuperbite le figlie di Sion e procedono a collo teso, ammicando con gli occhi e camminando a piccoli passi facendo tintinnare gli anelli ai piedi, perciò il Signore renderà tignoso il cranio delle figlie di Sion, il Signore denuderà le loro tempie"
Isaia 3', 16"-17"

A proposito della città di Gerusalemme: "Ti infliggerò la condanna delle adultere e delle sanguinarie e riverserò su di te furore e gelosia".
Ezechiele 16', 38"


L’ebraismo è essenzialmente una religione patriarcale con ruoli definiti per uomini e donne. Benché l’appartenenza al popolo ebraico derivi dalla madre, gli ebrei sono conosciuti con figli o come figlie del padre. Ogni giorno i maschi nella liturgia ringraziano Dio di non averli creati donne, le donne invece ringraziano Dio d’averle create secondo la sua volontà.
Nel TALMUD EBRAICO
TALMUD codice e dottrina che comprende l'insieme di norme relative alla vita di tutti i giorni: la pratica agricola, disposizioni riguardanti le feste del calendario ebraico, IL CONTRATTO MATRIMONIALE E IL DIRITTO DI FAMIGLIA, l'amministrazione della giustizia penale e civile...,ecc.
" L'uomo è obbligato a offrire tre benedizionial giorno:
Benedetto tu oh Signore Nostro Dio Re del mondo che non mi hai fatto non ebreo.
Benedetto tu oh Signore Nostro Dio Re del mondo che non mi hai fatto schiavo.
Benedetto tu oh Signore Nostro Dio Re del mondo che non mi hai fatto donna. Men.,43b

Al posto della terza espressione, che solo gli uomini recitano, le donne ne recitano un'altra che dice:
"Benedetto tu oh Signore Nostro Dio Re del mondo che mi ha fatto secondo la sua volontà"

"Come le donne si acquistano merito? Col mandare i loro figli a imparare la Torah nella Sinagoga e i loro mariti a studiare nelle Scuole dei Dottori" Ber., 17a

"Si racconta di un uomo pio che aveva sposato una donna pia; non avendo avuto figli, divorziarono. L'uomo andò e sposò una donna MALVAGIA che lo rese MALVAGIO. La donna andò e sposò un uomo MALVAGIO, e lo rese GIUSTO. Tutto dunque, dipende dalla donna."
Gen. R., XVII, 7

"Le donne sono dedite al sortilegio" Joma, 83b
"Più donne, più sortilegi" Aboth, II,8
"La maggioranza delle donne è incline al sortilegio" Sanh., 67a
"Non lasciar vivere la strega" Esodo, XXII,18

"La casa di un uomo è sua moglie" Joma, I,I
"Il marito proibisce sua moglie al mondo intero come un oggetto dedicato al Santuario". Kid., 2b

"Chiunque segue il consiglio di sua moglie cade nel Ghehinnom"

"Un uomo può sposare quante mogli desidera" Jeb., 65a
"non può averne più di quattro" ibid, 44a
"Un uomo deve concedere il divorzio a sua moglie se essa lo desidera, QUAND'EGLI NE PRENDA UN'ALTRA" ibid,, 65a

"Fra coloro che non vedranno mai la faccia nel Ghehinnom è colui che ha una moglie cattiva" Erub., 41b
"Fra coloro la cui vita non è vita, c'è l'uomo dominato da sua moglie" Betzah, 32b
"Fra coloro che gridano, ma cui nessuno presta attenzione, c'è il marito dominato dalla moglie" B. M.. , 75b
"Una moglie cattiva è come lebbra per il marito. Come rimediarvi? La ripudi e guarirà dalla sua lebbra" Jeb., 63b
"Se uno ha una cattiva moglie, ha l'obbligo RELIGIOSO di ripudiarla" (ibid)

"Una donna può essere ripudiata con il suo consenso o no, ma un uomo può ripudiare quando voglia egli soltanto" Jeb, XIV, 1
"la donna colpevole di adulterio sarà ripudiata" Keth., III,5

"E' scritto: una figlia è un tesoro vano per suo padre. L'ansietà che prova per lei non lo lascia dormire la notte; nei giovani anni per timore che sia sedotta, nella adolescenza per timore che si travii, quando è in età da maritarsi per timore che non trovi marito, quando è sposata per timore che rimanga senza figli, quando è vecchia per timore che pratichi la stregoneria"
Sanh., 100b
La facilità nel ripudiare le donne, NON rappresentava però una agevolazione maschile per sciogliere l'unione matrimoniale ma serviva per far capire il ruolo dell'uomo e della donna sposati, (infatti è dimostrato che erano poco frequenti i ripudi) perchè il matrimonio insieme alla procreazione è lo scopo principale della vita di ogni ebreo.
Infatti troviamo che:
"Quando uno ripudia la SUA PRIMA MOGLIE, anche l'altare versa lacrime per lei..." Mal., II13
Il pagamento della KETHUBAH (assegno matrimoniale intestato alla moglie) rappresentava una garanzia contro il divorzio avventato, ma non veniva percepito dalle donne ripudiate per condotta scandalosa:
alla donna che trasgredisce la legge ebraica per esempio andando in pubblico a capo scoperto,
filando per strada, conversando con qualsiasi uomo, la donna che maledice i figli del suo marito in presenza di lui, la donna che ha la voce troppo forte
Keth, VII, 6

NEI VANGELI CRISTIANI
NUOVO TESTAMENTO
Se la donna ripudia il marito e ne sposa un altro, commette adulterio"
Vangelo secondo Marco 10', 12"

"Quanto poi alle cose di cui mi avete scritto, è cosa buona e giusta per l'uomo non toccare donna, tuttavia per il pericolo, ciascuno abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito."
1Lett. Corinzi 7', 1-2"

"Agli sposati poi ordino, non io ma il Signore: la moglie non si separi dal marito e qualora si separi, rimanga senza sposarsi o si riconcili con il marito e il marito non ripudi la moglie".
1° Lett. ai Corinzi 7', 10"-11"

"La moglie è vincolata per tutto il tempo in cui vive il marito; ma se il marito muore. è libera di sposare chi vuole, purchè ciò avvenga nel Signore"
1° Lett. ai Corinzi 7', 39"-40".

"Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo , e capo della donna è l'uomo, e capo di Cristo è Dio. Ogni uomo che prega o profetizza con il capo coperto, manca di riguardo al proprio capo. Ma ogni donna che prega o profetizza senza velo sul capo, manca di riguardo al proprio capo, poichè è lo stesso che se fosse rasata.
Se dunque una donna non vuol mettersi il velo, si tagli anche i capelli! Ma se è vergogna per una donna tagliarsi i capelli o radersi, allora si copra.
L'uomo non deve coprirsi il capo, poichè egli è immagine e gloria di Dio; la donna invece è gloria dell'uomo. E infatti non l'uomo deriva dalla donna, ma la donna dall'uomo; nè l'uomo fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo. Per questo la donna deve portare sul capo un segno della sua dipendenza a motivo degli angeli".
1° Lett. ai Corinzi 11', 3"-10".

"Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perchè non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge. Se vogliono imparare qualche cosa, interroghino a casa i loro mariti, perchè è sconveniente per una donna parlare in assemblea".
1 Lett. Corinzi 14', 34-35"

"Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore ; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.
E voi mariti, amate le vostre mogli come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei...... Quindi anche voi, ciascuno da parte sua, ami la propria moglie, come se stesso E LA DONNA SIA RISPETTOSA VERSO IL MARITO".
Lett. agli Efesini 5', 22"-33"

"Voglio dunque che gli uomini preghino, dovunque si trovino, alzando al cielo mani pure senza ira e senza contese. Alla stessa maniera facciano le donne, CON ABITI DECENTI, ADORNANDOSI DI PUDORE E RISERVATEZZA, non di trecce e ornamenti d'oro, di perle o di vesti sontuose, ma di opere buone, come conviene a donne che fanno professione di pietà.
La donna impari in silenzio, con tutta sottomissione. Non concedo a nessuna donna di insegnare, nè di dettare legge all'uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo. Perchè prima è stato formato Adamo e poi Eva; e non fu Adamo ad essere ingannato, ma fu la donna che, ingannata, si rese colpevole di trasgressione. Essa potrà essere salvata partorendo figli, a condizione di perseverare nella FEDE, nella CARITA' e nella SANTIFICAZIONE con MODESTIA".
1° Lett. a Timoteo 2', 8"-15".

"Ugualmente voi mogli, state sottomesse ai vostri mariti perchè, anche se alcuni si rifiutano di credere alla Parola, vengano dalla condotta delle mogli, senza bisogno di parole, conquistati considerando la vostra condotta CASTA E RISPETTOSA. Il vostro ornamento non sia quello esteriore ....CERCATE PIUTTOSTO DI ADORNARE L'INTERNO DEL VOSTRO CUORE CON UN'ANIMA INCORRUTTIBILE, PIENA DI MITEZZA E DI PACE: ecco ciò che è prezioso davanti a Dio. Così una volta si ornavano le sante donne che speravano in Dio; esse stavano sottomesse ai loro mariti, come Sara che obbediva ad Abramo, chiamandolo 'signore' . Di essa siete diventate figlie, SE OPERATE IL BENE E NON VI LASCIATE SGOMENTARE DA ALCUNA MINACCIA".
1° Lett. di Pietro 3', 1"-6".


CORANO E SUNNAH
"Le vostre donne sono per voi come un campo sul quale potete andare e venire a vostro piacimento".
Corano: II, 223

"A quanti giurano di ripudiare le loro donne è imposto un'attesa di quattro mesi. Se ritorneranno sulla loro decisione saranno perdonati da Dio per aver mancato al giuramento, ma se, invece, compiranno il ripudio, questo atto sarà valido davanti a Lui.
Le donne ripudiate dovranno attendere tre cicli mestruali per risposarsi e dichiarare se sono o no incinte. In tale ultimo caso è giusto che i mariti le riprendano con loro e ve le tengano per tutta la durata della gravidanza. In tale periodo i loro diritti saranno uguali ai loro obblighi ed i rapporti ispirati a reciproca gentilezza, ma gli uomini avranno in tutto la precedenza. In verità Dio è l'Onnipotente e l'Onniscente!
Il ripudio vi è concesso per due volte. In seguito dovrete tenere la vostra donna presso di voi o rimandarla con dolcezza alla sua famiglia. Non vi è lecito riprendervi quanto le avete dato all'atto del matrimonio, salvo che entrambi reputiate che il conservare tale ricchezza vada contro la Legge di Dio. In tal caso non commetterete alcun peccato se accetterete che la vostra donna vi offra del suo, in cambio della libertà avuta. Questi sono i comandi di Dio. Non trasgrediteli, poichè chi li tragredisce è un empio ed un peccatore.
Alla donna ripudiata non è più permesso di ritornare dal marito, se non dopo avere sposato un altro uomo ed essere stata da lui ripudiata. Tale è il comando che Dio fa conoscere ad un popolo di Credenti.
Una volta trascorso il termine fissato per il ripudio, trattate le vostre donnne presso di voi con gentilezza e con gentilezza rimandatele alle loro famiglie. Non coartate la loro volontà trattandole a forza, poichè ciò viola la Legge di Dio e chi così agisce fa ingiustizia a se stesso. Non burlatevi dei Comandi Divini. Ricordatevi della Sua Benevolenza e del Libro che ha fatto discendere su di voi, affinchè vi conformiate alle sue prescrizioni. Temete Dio, il quale è l'Onnipotente e l'Onniscente.
Alle madri ripudiate è prescritto un allattamento di due anni ed i padri dovranno preoccuparsi di procurare loro il cibo e le vesti, SECONDO I MEZZI DI CUI ESSI DISPONGONO. NESSUNO DEI DUE DOVRA' ESSERE DANNEGGIATO NELLE SUE RICCHEZZE O NEL SUO LIVELLO DI VITA e gli eredi subentrano nei medesimi obblighi"....
Corano: II, 226-233

"Ecco quanto Dio vi prescrive di lasciare ai vostri figli in eredità: la parte del figlio maschio sia uguale a quella di due figlie femmine messe assieme. Se vi sono solo figlie femmine, ed in numero maggiore di due, spettano loro i due terzi dell'eredità, da dividersi in parti uguali tra esse"....
Corano: IV, 11

"Alle vostre donne spetta, a loro volta, il quarto della vostra eredità, se non avete figli, ma se, invece, ne avete uno, la loro spettanza sarà solo di un ottavo".
Corano: IV, 12

"Considerate colpevoli d'adulterio le vostre donne solo se quattro di voi saranno in grado di attestarlo. Se così avviene, allora chiudetele in casa e lasciatecele sino a che non le coglierà la morte o Dio verrà in loro aiuto".
Corano: IV, 15

"O voi che credete! Non vi è lecito ereditare donne di altri contro la loro volontà. Non obbligatele a rendervi parte di quanto avete dato loro al momento del matrimonio, solo che non abbiano commesso un provato adulterio. Siate gentili e comprensivi nei loro confronti. Sappiate che se le tratterete con disprezzo, offenderete Dio, il quale VE LE HA DATE COME UN SUO DONO"
Corano IV, 19

"Agli uomini è data la preminenza sulle donne, poichè Dio ha stabilito che gli uni prevalgano sulle altre e provvedano ai loro bisogni. Le donne virtuose sono quelle devote al loro Signore e sollecite, pure in segreto, della loro castità, così come vuole Dio. Se temete la loro infedeltà, dapprima ammonitele, non lasciatele sole nei loro letti, ed infine, battetele. Ma se esse vi si sottomettono, allora non cercate altri pretesti per maltrattarle".
Corano: IV, 34

"Se una donna teme che il marito le sia infedele o non si occupi di lei nel modo dovuto, dovrà fare in modo di giungere ad una riconciliazione, la quale è la miglior soluzione, perchè quando prevale l'animosità, la discordia cresce e si alimenta dei reciproci risentimenti. Sappiate che ogni buona opera compiuta è gradita a Dio ed avrà da Lui la giusta ricompensa".
Corano: IV, 128

"Vi sono permesse, come vostre spose, le DONNE ONESTE CREDENTI e le donne appartenenti alla Gente del Libro. Date loro il giusto indennizzo e poi unitevi con esse in matrimonio".
Corano: V, 5

"In verità, Noi creammo l'uomo maschio e femmina e da lui traemmo la sua compagna, affinchè vivesse con lui. E quando egli si congiunse con lei, la donna dapprima portò un peso leggero, col quale le era facile camminare. Indi il peso crebbe....."
Corano VII: 189

"Dì alla tua gente, Mohammad: 'Se i vostri padri, i vostri figli, i vostri fratelli, LE VOSTRE DONNE, le vostre parentele, LE VOSTRE RICCHEZZE, e le vostre cose vi sono più care di Dio, del suo Inviato e della lotta nella sua Via, allora non siete Credenti ed il Giorno del Giudizio peserà su di Voi. In verità, Dio allontana da lui gli empi e gli iniqui".
Corano IX: 24

"Guardarono la tunica e videro che era lacerata sul dietro. Disse allora l'uomo alla moglie: 'Ecco la prova di che cosa possono causare gli intrighi delle donne. In verità, la loro astuzia è grande e incontrollabile!
Tu non hai alcuna colpa, Giuseppe! Quanto a te, donna, chiedi perdono della tua colpa, che è stata veramente grande e degna di castigo!'"
Corano XII: 28,29


"L'Adultera e l'adultero siano puniti con cento colpi di frusta ciascuno. La compassione verso di loro non vi impedisca di eseguire questa Sentenza di Dio, se credete in Lui e nel Giorno del Giudizio......
Quanto all'adultera, essa potrà sposarsi solo con un adultero o con un idolatra. Ogni connubbio con essi è proibito ai Credenti".
Corano: XXIV, 2-3.

"Dì alle Credenti che abbassino il loro sguardo, custodiscano la loro castità e mostrino della loro bellezza solo quanto appare all'esterno. Si coprano con un velo e mostrino la loro bellezza solo al marito, al padre, al padre del marito, ai loro figli, ai figli del marito, ai fratelli, ai figli dei fratelli e delle sorelle, alle compagne, alle schiave, agli eunuchi ed ai fanciulli che non hanno ancora desideri verso le donne. Non battano poi i loro piedi, affinchè gli estranei non si accorgano degli ornamenti celati sotto il velo. Chiedete il perdono a Dio voi che credete, se volete essere tra i Vincenti, nel giorno del Giudizio!"
Corano: XXIV, 31.

"Non commettono peccato le donne che, raggiunta la menopausa, si toglieranno il velo, ma esse non mostrino i loro corpi e si mantengano caste! In verità, Dio conosce ogni loro azione!"
Corano XXIV: 60

"O Inviato! Dì alle tue spose: 'Se cercate solo i piaceri di questa vita, preparatevi allora ad essere congedate, col dovuto indennizzo.
Ma se invece, credete in Dio, nel suo Inviato e nel Giorno del Giudizio, allora resterete nella mia casa. In verità, Dio accoglierà nel suo Paradiso quante fra voi sono Operatrici del Bene'".
Corano XXXIII: 28

"O Inviato! Che le tue spose, le spose dei Credenti e le tue figlie portino il velo e si avvolgano in ampie vesti. In tal modo esse si distingueranno dalle altre donne e ciò preserverà la loro virtù. In verità, Dio è il Clemente ed il Misericordioso!
Corano XXXIII: 59

SUNNAH

"L'Apostolo di Allah (Maometto) disse: 'Il cattivo auspicio sta nella donna, nella casa e nel cavallo'"
Hadit 7, 30

"Una volta, l'Apostolo di Allah (Maometto) andò a Musalla per offrire la preghiera ....Poi sulla via incontrò le donne e disse: 'O donne! Date l'elemosina, perchè ho visto che la maggior parte degli abitanti dell'Inferno di Fuoco eravate voi'
Loro chiesero: 'Perchè, o Apostolo di Allah?'
Lui rispose: 'Voi bestemmiate frequentemente e siete ingrate ai vostri mariti. Non ho visto nessuno più scarsamente dotato di intelligenza e di religione di voi. Un uomo cauto e sensibile potrebbe essere sviato da qualcuna di voi'.
Le donne chiesero : ' O, Apostolo di Allah! Di cosa manchiamo nella nostra intelligenza e religione'?
Egli disse: 'Non è forse vero che la testimonianza di due donne equivalga a quella di un sol uomo'?
Loro risposero confermando
Egli disse: 'Ecco il difetto nella sua intelligenza: non è vero che una donna non può neanche pregare ne digiunare durante il suo periodo mestruale?
Le donne risposero confermando
Egli disse: 'Questo è il difetto nella sua religione'"
Hadit 7, 30

"Quando venni al Profeta (che la pace sia con lui), dissi: 'Sono andato ad Al-Hirah e li ho visti prostrare innanzi al proprio satrapo, ma tu hai più diritto, Apostolo di Allah, ad avere persone prostrate innanzi a te'
Lui disse: 'Dimmi, se ti trovassi a passare vicino la mia tomba, ti prostreresti'?
Io dissi: 'NO?
E dopo disse: 'E non farlo. Se mai dovessi comandare qualcuno di prostrarsi, comanderei le donne a prostrarsi innanzi ai loro mariti, a motivo del diritto speciale datogli da Allah'"
Hadit 2135

"Mi furono menzionate le cose che annullano la preghiera: un cane, un asino ed una donna.
Io dissi: 'Tu ci hai paragonate ad asini e cani. O Allah! Ho visto il Profeta pregare mentre io giacevo nel mio letto fra lui ed il Quibla.
Qualora avessi bisogno di qualcosa, preferii non sedermi e disturbarlo.
Così, scivolavo via dai suoi piedi'"
Hadit 1498 e 1490 narrato da Aisha (moglie di Maometto)
Sunna= costume, uso, comportamento;
In senso tecnico è l'insieme dei detti, dei fatti, degli assensi non dichiarati a parole di Maometto. Tali comportamenti che, nell'insieme costituiscono un esempio normativo integrante le prescrizioni Coraniche, sono consacrati nei HADIT (raccolta di detti e azioni memorabili, attribuiti a Maometto o a uno dei suoi compagni e per questo questo testo è IMPORTANTISSIMO per l'Islam, ed è secondo per autorità e sacralità solo al Corano.
I PECCATI DI ADAMO ED EVA NELLA GENESI ED OGGI.
 
 
       
HOME | PRIMA PAGINA | LEGA MASCHIO | TELEMASCHIO VIDEO | FOTO SHOCK!!! | I LINK | POLITICA INTERNAZIONALE | Fede e Religioni